Giornata Europea del Patrimonio 24 Settembre 2017


Mostra Archeologica Chieri

Un tuffo nel passato alla ricerca delle origini di Chieri e del suo territorio. 
Come vivevano gli abitanti di Carreum Potentia in epoca romana? Quanto si trasformò la vita della città nel Medioevo? Quali tracce dell’antico passato nasconde il centro moderno? 
A questo ed altri interrogativi risponde la M.A.C. Mostra Archeologica Chieri, che illustra, in una suggestiva ambientazione sotterranea, le emozionanti scoperte effettuate dagli archeologi anche in tempi recenti.

Centro Visite Don Bosco

Uno spazio museale dedicato alla figura del Santo San Giovanni Bosco che visse nella città di Chieri per dieci anni.
Il Centro Visite Don Bosco si trova all’interno dell’ex seminario di San Filippo che rappresenta una tappa fondamentale nel percorso di fede del giovane Bosco.
Nel luogo dove il Santo ricevette un’importante formazione scolastica è possibile ripercorrere alcuni momenti di vita, come la profonda amicizia con Luigi Comollo, che morì prematuramente e gli rivelò -appena defunto- di essersi salvato. 

Il percorso inizia con una prima sosta all’interno della sala accoglienza, dove è proiettato un video dedicato alla città di Chieri e al suo territorio, prosegue poi lungo il corridoio in cui una lapide ricorda l’episodio miracoloso accaduto tra il Santo e il suo amico Comollo; 
Si apre la Stanza del Sogno, la camerata del seminario destinata a dormitorio, dove vengono presentati, con pannelli e proiezioni video, quattro spazi tematici:

  • La CHIERI OTTOCENTESCA: descrizione del contesto cittadino, in cui visse il giovane Bosco, sotto il profilo storico, socio-politico, economico, culturale e religioso
  • La SCUOLA E LAVORO: descrizione del contesto in cui Bosco studiò, si formò spiritualmente e lavorò per mantenersi agli studi, nell’allestimento dove viene riprodotto un angolo di aula scolastica ottocentesca; il tema del lavoro è rappresentato da utensili di una piccola bottega di falegnameria e da oggettistica di sartoria
  • L’AMICIZIA E LA SOCIETÀ DELL’ALLEGRIA, fondata da Bosco insieme ai giovani chieresi con l’intento di creare uno spazio di aggregazione, studio e formazione morale
  • Il SEMINARIO: l’ultimo ambiente è interamente dedicato agli anni che Bosco trascorse in seminario fra disciplina, studio e preghiera