Alberto Maso Gilli

Autoritratto

Autoritratto

Nel 1860, con il dipinto La vendetta del conte di Monforte (ubicazione ignota) prese parte per la prima volta alle esposizioni della Società promotrice belle arti di Torino dove, tre anni dopo, presentò Michelangiolo nella cappella Sistina. Quest’opera, della quale si sono perse le tracce, testimonia il particolare interesse dell’artista verso Buonarroti, del quale diede conto anche Stella riferendolo, in particolare, a non meglio documentate sculture (connotate da “gagliardia michelangiolesca”) e a una parte dei disegni del Gilli.

Continua a leggere…

Don Bosco

1509310_1055765301104703_6121991781751621221_n - CopiaNel bicentenario della nascita di Don Bosco, questo percorso riscopre la straordinaria esperienza umana e religiosa del Santo negli anni trascorsi a Chieri. Dal seminterrato in un cui visse, all’ex seminario arcivescovile oggi sede del Centro visite Don Bosco dove diventò prete;

Continua a leggere…