S. Michele Arcangelo

La cappella, alla quale si accede dal fianco destro che costeggia la strada, è un ambiente fuori dagli schemi. Quattro pilastri, uniti fra loro da arconi ribassati, lo dividono in nove campi di dimensioni diverse coperti da volte a botte. Per chi entra, questi sembrano formare tre navate trasversali rispetto a quelle della chiesa superiore, con […]

Curiosità Santuario Annunziata

IL DIPINTO DELL’ANNUNCIAZIONE Non un affresco ma un olio su muro   Tutti gli studiosi, anche i più recenti, definiscono il dipinto dell’Annunciazione della chiesa omonima un affresco. Ebbene, fin dal 1957, in occasione di un restauro, ci si rese conto che l’antica raffigurazione non era stata eseguita con la tecnica a fresco ma ad […]

Scavi nel Battistero del Duomo

Nel 1986 la Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici inizia le opere di scavo e ripristino nel Battistero. I lavori cominciarono dal pavimento e furono seguiti dai restauri murari e dall’ intervento di restauro pittorico nella cupola. In realtà i lavori di scavo erano già stati avviati fin dagli anni Sessanta, ma poi era […]

Palazzo Valfrè

Il palazzo è stato edificato al posto di una precedente casa addossata alle fortificazioni della prima cerchia di mura e si erge maestoso nel cuore di quello che era all’epoca il centro commerciale e sociale della città l’ attuale Piazza Mazzini.   L’edificio, di recente restaurato e di proprietà privata, appartenne prima ai Mercadillo e […]

Casa Moncucco

Ottimo esempio di restauro conservativo, l’edificio prende il nome della famiglia Moncucco, appartenente alla nobiltà “non de albergo”, famiglia che non ebbe mai un ruolo forte nella politica cittadina.   L’edificio fa parte del complesso di beni che si espandeva fino alla via Maestra, anche se presumibilmente l’ingresso principale era su “via Repentie” (via San […]

Palazzo Tana

Gli edifici tra il Duomo e la Chiesa delle Orfane erano di proprietà dei Tana, un’antica famiglia chierese che alcuni studiosi riferiscono essere di origine tedesca, giunta in città alla fine dell’XI secolo, e che, seppur politicamente inserita, non fece mai parte nella nobiltà “de albergo”.   Per l’edificio in questione è difficile un’attribuzione certa, […]

L’Arco Trionfale

A circa metà della via “Maestra” si incontra l’Arco Trionfale, simbolo della città, primo monumento della rinascita artistica di Chieri dopo la parentesi cinquecentesca. Si tratta di una costruzione eretta nel 1580 in onore di Emanuele Filiberto, il restauratore dello Stato Sabaudo, un omaggio al sovrano per testimoniare un riavvicinamento della città alla politica dei […]

Palazzo Municipale

Nel contesto di grande sviluppo e di opulenza che contraddistinse Chieri nel XIII secolo, giunsero in città gli Ordini Mendicanti da poco fondati. I Francescani si insediarono in un terreno fuori mura, donato loro dalla nobile famiglia de’ Simeoni de Balbi, ove vi costruirono il convento e la chiesa.   Sino all’inizio dell’800 si potevano […]

Palazzo Costa-Raschieri

 Il complesso di edifici che da via San Domenico si affacciano su piazza Umberto I nel Medioevo costituiva il nucleo delle abitazioni dei Costa e dei Raschieri, famiglie “de albergo” degli Albussano.   Diverse e tormentate vicende portarono le due famiglie a cedere le proprietà, che vennero frazionate, facendo assumere al complesso l’aspetto attuale.   […]

Casa Bertone. Il soffitto ligneo di Giovanardo Bertone (1455-60)¹

¹Maestranze dei Fantini chieresi Siamo nella seconda parte del Quattrocento, ci troviamo nel quartiere Vairo, nella contrada dei Balbo, tra la via Maestra e la collina di San Giorgio. Un contesto urbano caratterizzato dalle famiglie dell’aristocrazia di quel tempo, di cui i Balbo erano forse la più potente e antica. I Bertone erano affiliati da […]